Login    

Bolzano, 10 auto a idrogeno per l’azienda del trasporto pubblico

I veicoli Hyundai contribuiranno al piano per decarbonizzare la mobilità

Bolzano spinge sull’idrogeno per lo sviluppo della mobilità sostenibile. Hyundai, infatti, ha consegnato dieci vetture alla Sasa (Società autobus servizi d’area), l’azienda concessionaria per il trasporto pubblico su strada che opera nella Provincia autonoma di Bolzano. Queste auto (modello Nexo) vanno ad aggiungersi ad altri veicoli a celle combustibili già consegnati in Alto Adige.
Sasa, coordinatrice insieme all’Istituto per Innovazioni tecnologiche di Bolzano (Iit) del progetto LifeAlps (Zero emission services for a decarbonised alpine economy), “darà infatti a sua volta queste auto a varie realtà attive sul territorio attraverso formule di noleggio gestite dallo stesso Iit, presso la cui sede è attiva la prima stazione di rifornimento a idrogeno del territorio italiano”, si legge in una nota.
Il progetto LifeAlps promosso dal 2019 da Sasa e Iit “insieme a numerosi partner e finanziato dal programma Life della Commissione europea, vuole catalizzare lo sviluppo di un sistema di trasporto su strada ad emissioni zero in Alto Adige, lungo il corridoio del Brennero (principale asse europeo del traffico) e nelle regioni limitrofe”, facendone un modello eccellente di integrazione pubblico-privato, “con il comune obiettivo di rendere sempre più concreta una mobilità a zero emissioni e ridurre drasticamente l’emanazione di gas serra e di altre emissioni nocive”.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
13 febbraio 2020 - 15:43 CET