Login    

Piano Transizione 4.0, dalla Corte dei Conti ok al decreto attuativo

Piano Transizione 4.0, dalla Corte dei Conti ok al decreto attuativo

Sette miliardi per investimenti in innovazione tecnologica, ricerca e sviluppo

E’ stato registrato dalla Corte dei Conti il decreto attuativo del Piano Transizione 4.0.
Il decreto, firmato dal ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli, disciplina le novità introdotte nella legge di Bilancio 2020 per “incentivare e supportare la competitività delle imprese italiane e valorizzare il Made in Italy”.
L’obiettivo del Piano – sottolinea una nota del Mise - è quello di avviare “una nuova politica industriale del Paese che sia in grado di sostenere una veloce ripresa dell’economia dopo l’emergenza Coronavirus”.
Con “il Piano saranno mobilitati 7 miliardi di euro di risorse per le imprese che maggiormente punteranno sull’innovazione, gli investimenti green, in ricerca e sviluppo, in attività di design e sulla formazione 4.0”.
Il decreto definisce anche le modalità attuative del nuovo credito d’imposta per il periodo successivo al 31 dicembre 2019 e dettaglia i criteri tecnici per la classificazione delle diverse attività innovative. Sono inoltre individuati i criteri “per la determinazione e l’imputazione temporale delle spese ammissibili e in materia di oneri documentali”.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
22 giugno 2020 - 13:08 CEST