Login    

Efficienza, 4 centri per diagnosi e formazione sull’edilizia sostenibile

Due strutture in Italia (Puglia e Molise), le altre in Albania e Montenegro. Nel progetto anche l’Enea

Realizzare diagnosi per l’efficientamento energetico e formare personale specializzato, per promuovere la diffusione di edifici pubblici a “bassa o zero energia”, grazie all’utilizzo di tecnologie innovative. E’ questo l’obiettivo del progetto REEHUB (Regional Energy Efficiency HUB) nell’ambito del quale sono stati inaugurati quattro centri di competenza a Brindisi (Puglia), Agnone (Molise), Tirana (Albania) e Podgorica (Montenegro). Queste strutture agiranno a supporto della realizzazione di diagnosi energetiche degli immobili pubblici “e per la formazione/informazione a tecnici, stakeholder e cittadini sulle tematiche dell’edilizia sostenibile”, spiega una nota.
Il progetto è stato sviluppato da un partenariato che comprende Enea, Comune di Agnone e DITNE (DIstretto Tecnologico Nazionale sull’Energia) per l’Italia, Ministero infrastrutture e energia e Barleti Institute for Research and Development (BIRD) per l’Albania e Università di Architettura di Podgorica per il Montenegro.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
11 settembre 2020 - 06:57 CEST