Login    

Ue, “Renovation Wave” per la ristrutturazione energetica degli edifici

La Commissione pubblica la strategia per ridurre le emissioni del settore

La Commissione europea ha pubblicato la nuova strategia per migliorare l’efficienza edilizia. La Renovation Wave” (contenuta in una comunicazione) mira a “raddoppiare i tassi di ristrutturazione nei prossimi dieci anni per ridurre il consumo di energia e risorse”.
Per Bruxelles entro il 2030, 35 milioni di edifici potrebbero essere ristrutturati, e fino a 160.000 posti di lavoro “green” aggiuntivi potrebbero essere creati nel settore edilizio. Secondo le cifre della Commissione, gli edifici sono responsabili di circa il 40% del consumo energetico Ue e del 36% delle emissioni di gas serra.
La Commissione propone di rafforzare “le norme e le informazioni sulle prestazioni energetiche degli edifici per fornire un incentivo maggiore a ristrutturare” mentre bisogna semplificare e “assicurare l’accesso a finanziamenti mirati”. Infine Bruxelles si impegna a “ sviluppare soluzioni affinché si creino distretti a energia zero in cui i consumatori diventano prosumer”.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
15 ottobre 2020 - 09:58 CEST