Login    

Aiuti di Stato energia e ambiente, le proposte del Governo italiano

Dalle Esco alla mobilità sostenibile fino all’idrogeno e alla cogenerazione. Fast-track per i via libera di Bruxelles

Dalla mobilità sostenibile all’idrogeno, dallo storage alle rinnovabili, dagli energivori alle Esco fino alla cogenerazione. Il Governo italiano ha risposto a 360 gradi alla consultazione sulla revisione delle linee guida sugli aiuti di Stato all’energia e all’ambiente, e sui nuovi articoli da 36 a 49 del regolamento 651/2014 “General Block Exemption” (Gber) ad esse collegati, lanciata dalla Commissione lo scorso novembre e conclusasi il 7 gennaio.
Il dipartimento Politiche europee della Presidenza del Consiglio ha inviato infatti la “ posizione italiana” nell’ambito della consultazione, chiedendo innanzitutto un iter accelerato (“ fast- track”) per le procedure di approvazione da parte della Commissione delle notifiche degli Stati membri.
Il Governo chiede anche di “considerare in misura maggiore gli incentivi a favore della mobilità sostenibile e dell’idrogeno” e di valutare “uno specifico ambito di applicazione della disciplina aiuti di Stato con riferimento alle società Esco rispetto agli interventi di efficientamento energetico di immobili, anche di proprietà pubblica”.
Sul fronte della cogenerazione ad alto rendimento (Car), considerato che “non risulta sempre possibile scorporare i costi supplementari di investimento rispetto alla produzione separata di energia”, l’Italia propone “la fissazione di un limite percentuale di intensità dell’aiuto rispetto al costo complessivo di investimento”.
La Commissione Ue prevede di adottare entro la fine dell’anno le nuove norme sugli aiuti di Stato all’energia e all’ambiente, che si applicheranno dal 1° gennaio 2022.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
12 gennaio 2021 - 10:35 CET