Login    

Progetto internazionale per produrre energia da rifiuti con celle a combustibile

Coinvolti soggetti di Italia, Danimarca e Svizzera

Enea, insieme a Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne (Epfl), Technical University of Denmark e gruppo industriale Solidpower, ha messo a punto un processo per produrre energia elettrica da rifiuti organici nell’ambito del Progetto europeo Waste2GridS - W2G, Rifiuti per le Reti (elettriche e gas).
Il cuore del processo – si legge in una nota - è rappresentato dalla tecnologia “rSoc” (celle a combustibile a ossidi solidi reversibili) “che, oltre a produrre energia elettrica da rifiuti, utilizza l’elettricità in eccesso da fonte eolica e fotovoltaica per produrre combustibile gassoso da impiegare nei trasporti o da immettere nella rete di distribuzione del gas naturale”.
Il lavoro condotto dal team Enea, nel progetto W2G, si è concentrato sulla valutazione della potenzialità dell’Italia ad accogliere questo tipo tecnologia.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
15 febbraio 2021 - 12:50 CET