Login    

Incentivi biometano, aggiornato il contatore Gse

I dati del 2020: 129.159 Cic ritirati per un valore di 48,4 mln €

Il Gse ha aggiornato con i dati del periodo gennaio-dicembre 2020 il contatore della producibilità e dell’effettiva produzione annua degli impianti di biometano avanzato e di biocarburanti avanzati diversi dal biometano, qualificati in esercizio ed espressa in Certificati di immissione in consumo (Cic).
Per quanto riguarda la produzione di biometano avanzato, nel medesimo periodo, risultano 129.159 Cic oggetto di ritiro da parte del Gestore per un controvalore di circa 48,4 milioni di euro. Il Gse ha incentivato circa 83,5 mln mc dei quali ha fisicamente ritirato e collocato sul mercato circa 70,8 mln mc, per un controvalore di circa 7,5 mln €. Il Gestore precisa che “l’a ttuale aggiornamento fa riferimento ai soli impianti già inclusi in graduatoria e che sono ancora presenti stime sul numero di Cic da emettere per l’anno in quanto devono essere comunicati alcuni dati a consuntivo relativi al mese di dicembre”.
Con riferimento, invece, alla produzione di biocarburanti avanzati, nel 2020, risultano 1.295 Cic oggetto ritirati per un controvalore di circa 0,5 mln €.
Il Gse monitora anche il raggiungimento del limite massimo annuo di producibilità di biometano ammesso ai meccanismi del DM 2 marzo 2018 che nel periodo di riferimento è di circa 133,1 mln mc all’anno, il 12,1% del limite massimo ammesso (1,1 mld mc).

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
26 febbraio 2021 - 09:44 CET