Login    

G20, le priorità su ambiente e clima

Riunione dei ministri delle Finanze e dei governatori delle banche centrali

I ministri delle Finanze e i governatori delle banche centrali del G20 si sono riuniti (in videoconferenza) per il primo incontro ufficiale sotto la guida della Presidenza italiana.
Ampio spazio è stato dato agli strumenti per contrastare la pandemia da Covid-19. Sul piano generale, i ministri e i governatori “hanno discusso i vantaggi di azioni coordinate e di una rafforzata cooperazione, concordando di evitare premature interruzioni delle misure di supporto economico”, si legge in una nota del Mef.
Nella seconda riunione ministeriale del Track Finanze, in programma ad aprile, è previsto l’a ggiornamento del G20 Action Plan, “con l’obiettivo di affrontare sia le attuali sfide globali che le difficoltà che caratterizzavano l’economia globale già prima della pandemia, quali bassi livelli di crescita economica, l’emergere di disuguaglianze, i rischi collegati ai cambiamenti climatici e ambientali e lacune nel sistema di finanziamento delle infrastrutture”.
I partecipanti al meeting hanno concordato “che le strategie della ripresa possono rappresentare una opportunità per la promozione di modelli di sviluppo maggiormente sostenibili e promuovere la transizione verso società più eque e inclusive”. Inoltre “passi decisivi in questa direzione verranno definiti in due eventi chiave nel corso del 2021”: un simposio di alto livello sulla tassazione internazionale, in programma per il 9 luglio, e una conferenza sul clima l’11 luglio. Entrambi gli eventi si svolgeranno a Venezia a ridosso della terza riunione dei ministri e governatori G20.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
02 marzo 2021 - 11:00 CET