“Prometeo”, anche l’Italia nel progetto Ue per ridurre i costi dell’idrogeno verde
Login    

“Prometeo”, anche l’Italia nel progetto Ue per ridurre i costi dell’idrogeno verde

Coinvolte imprese e istituti di ricerca di diversi Paesi. Investimento di 2,7 milioni di euro

Si chiama “Prometeo” il progetto europeo che mira “a ridurre i costi di produzione dell’idrogeno verde, a meno di 2 €/kg in prospettiva, grazie ad una tecnologia altamente efficiente che combina l’ elettricità da fotovoltaico (o eolico), con il calore da solare a concentrazione”.
L’iniziativa coordinata da Enea prevede un investimento di 2,7 milioni di euro, di cui circa 2,5 milioni finanziati dall’Unione europea attraverso il programma pubblico-privato FCH JU, (Fuel Cells and Hydrogen Joint Undertaking). Nel progetto della durata di 42 mesi è coinvolto un pool di imprese e istituti di ricerca italiane ed europee: la Fondazione Bruno Kessler (FBK), la spagnola Imdea Energy e l’Istituto di ricerca svizzero Epfl si occuperanno insieme all’Enea dell’i ntegrazione del prototipo con le fonti rinnovabili; l’italo-svizzera Solid Power fornirà elettrolizzatori e il sistema di termo-regolazione, mentre il gruppo italiano Maire Tecnimont sarà a capo dell’ingegnerizzazione del prototipo e della messa in marcia dell’impianto (attraverso le controllate NextChem e Stamicarbon).
Come sottolinea una nota “un ruolo fondamentale nello sviluppo di applicazioni finali lo avranno anche i potenziali utilizzatori della tecnologia: Snam per l’iniezione di idrogeno verde nella rete gas, la spagnola Capital Energy per lo stoccaggio chimico di elettricità rinnovabile e l’ olandese Stamicarbon per i possibili impieghi nell’industria chimica”.
Il progetto prevede la realizzazione in Italia di un prototipo di elettrolizzatore ad ossidi solidi da 25 kWe in grado di produrre 15 kg di idrogeno al giorno, che in seguito verrà validato in Spagna presso un impianto fotovoltaico.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
26 marzo 2021 - 10:50 CET