Login    

Mims, relazione annuale dell’Osservatorio tecnico Smart road

Il ministero: “Al centro del lavoro c’è l’innovazione, motore della sostenibilità”

L’Osservatorio tecnico di supporto per le Smart Road e per il veicolo connesso e a guida automatica, istituito presso il Mims, ha redatto la relazione annuale delle attività svolte nel corso del 2020.
Nonostante la pandemia – si legge in una nota del ministero – “l’Osservatorio ha continuato a fornire il proprio supporto ai diversi portatori di interesse nazionali (produttori di veicoli, proprietari e gestori di strade, enti e associazioni di ricerca) interessati al tema delle smart road e delle sperimentazioni di veicoli autonomi e connessi”.
Al riguardo, è stata avviata una collaborazione tra l’Osservatorio e Anas, “improntata sulla condivisione delle informazioni e delle conoscenze al fine di supportare e accompagnare Anas nel lungo e complesso percorso di digitalizzazione delle infrastrutture viarie gestite in Italia”. In linea con gli obiettivi “green” del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, “l’ Osservatorio considera l’innovazione il vero motore della sostenibilità: occorre continuare su questa strada per perseguire alcuni fra i più importanti obiettivi nazionali ed europei quali la riduzione dell’incidentalità stradale e una mobilità sempre più sostenibile, sotto il profilo ambientale, economico e sociale”.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
23 aprile 2021 - 08:50 CEST