Login    

Ue: 100 mld € per la ricerca e sviluppo

Via libera definitivo dell’Europarlamento al programma Horizon Europe

Il Parlamento europeo ha approvato martedì in via definitiva il programma di ricerca Horizon Europe, che può contare su una dotazione finanziaria nel periodo 2021-2027 di 95,5 miliardi di euro (inclusi 5,4 mld € dallo strumento per la ripresa Next Generation EU), cui si aggiunge un investimento aggiuntivo di 4 mld € del Quadro finanziario pluriennale Ue.
Horizon Europe, dotato del più cospicuo budget per la ricerca mai stanziato dalla Ue, garantirà finanziamenti a breve e lungo termine per la ricerca e l’innovazione in vari settori, in primis la lotta ai cambiamenti climatici, la digitalizzazione e la pandemia di Covid-19. Il programma prevede anche il sostegno alle Pmi innovative, all’infrastruttura europea di ricerca e 1 mld € supplementare per la ricerca di base stanziato tramite il Consiglio europeo della ricerca (Cer).
Il programma - adottato dagli eurodeputati con 661 voti favorevoli, 5 voti contrari e 33 astensioni comprende tre pilastri: “Scienza di eccellenza” che sosterrà i progetti di ricerca di frontiera sviluppati e condotti mediante il Cer; ”Sfide globali e competitività industriale europea” , che sosterrà direttamente la ricerca comprese le attività svolte dal Centro comune di ricerca (Jrc); “Europa innovativa”, che mira a rendere l’Europa leader nell’innovazione e, rafforzando l’I stituto europeo di innovazione e tecnologia (Eit), a stimolare l’integrazione delle attività economiche, della ricerca, dell’istruzione superiore e dell’imprenditorialità.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
29 aprile 2021 - 08:01 CEST