Login    

EntsoG/Entso-E, ecco gli scenari al 2030-2040

Entra per la prima volta l’idrogeno, nuove metodologie di sector coupling e strumenti di modellazione

Entso-E ed EntsoG, hanno pubblicato giovedì le proposte per gli scenari che faranno da base all’e dizione 2022 dei Piani decennali di sviluppo delle reti (Tyndp), disegnati sia per valutare le future esigenze delle infrastrutture che per sfruttare le interazioni e sinergie tra i due sistemi.
Per la prima volta, sottolinea una nota, gli scenari utilizzano nuove metodologie di sector coupling e strumenti di modellazione ad hoc che permettono, secondo le associazioni degli operatori europei dei sistemi dell’elettricità e del gas, sia di ottimizzare l’efficienza complessiva del sistema e l’uso della flessibilità, sia di individuare meglio le interazioni e le dinamiche tra nuovi settori di utilizzo finale (ad esempio vehicle-to-grid e modelli prosumer) e vettori (power-to-gas e power-to-liquid).
È anche la prima volta che gli scenari includono l’idrogeno e l’elettrolisi su scala paneuropea.
Gli scenari proposti sono tre: quello “National Trends” (NT) che disegna una traiettoria al 2040 sulla scorta dei Pniec e degli obiettivi Ue, mentre “Global Ambition” (GA) e “Distributed Energy” (DE) incorporano tutte le prospettive energetiche (non limitandosi quindi al gas e all’e lettricità), il target di contenimento dell’aumento della temperatura globale a 1,5°C previsto dall’ Accordo di Parigi e le nuove politiche Ue per la riduzione delle emissioni di CO2 del 55% al 2030 e l’azzeramento al 2050.
La principale differenza tra è DE e GA, entrambi in grado di centrare la piena decarbonizzazione dell’elettricità e del gas entro il 2040, è che il primo prevede un forte sviluppo delle Fer e della smart sector integration “in autonomia” a livello Ue, mentre il secondo considera un’azione internazionale che permetterà di importare anche energia low-carbon da Paesi extraeuropei. Inoltre, DE è più focalizzato sulle tecnologie decentralizzate (FV, batterie etc.), GA su quelle di larga scala (eolico offshore, storage di grandi dimensioni).
Gli scenari resteranno in consultazione fino al 18 novembre. Entso-E ed EntsoG finalizzeranno poi il documento per presentarlo ad Acer all’inizio del 2022 e utilizzarlo quindi per lo sviluppo del Tyndp 2022, la cui bozza sarà pubblicata e messa in consultazione nel terzo trimestre dell’anno prossimo.

 

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente nè indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
15 ottobre 2021 - 09:59 CEST