Login    

Francia, piano da 30 mld € per la decarbonizzazione

Il presidente Macron lancia la strategia al 2030: focus sull’idrogeno

L’idrogeno è uno dei punti centrali del piano “France 2030” da 30 miliardi di euro lanciato martedì dal presidente Emmanuel Macron, che punta sulla transizione e sulla necessità di “tenere il passo con i cambiamenti estremamente rapidi nel mondo dopo la crisi sanitaria”.
Nel piano, che include 10 punti, spicca l’energia con uno stanziamento di 8 mld €. Somma dedicata in massima parte a fare della Francia un “leader dell’H2 verde” attraverso la costruzione di “due gigafactory o elettrolizzatori”, che permetteranno di centrare l’obiettivo transalpino di riduzione delle emissioni di CO2 dell’industria del 35% al 2030.
Alle fonti rinnovabili andranno 500 milioni € e allo studio e sviluppo di reattori nucleare di piccola taglia 1 mld €.
Altri 4 mld € saranno destinati alla mobilità sostenibile, con l’obiettivo tra l’altro di produrre entro il 2030 il primo aereo a basse emissioni, mentre 6 mld € serviranno per stimolare la produzione di materie prime critiche” (litio, nickel etc.).
Ulteriori finanziamenti andranno all’industrializzazione della R&S (5 mld €), all’e lettronica e robotica (6 mld €) e all’agricoltura innovativa (2 mld €).
I primi 3-4 mld € del piano figureranno già nella legge di bilancio 2022 che tra breve sarà all’esame del Parlamento.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente nè indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
13 ottobre 2021 - 12:46 CEST