Navi “green”, prorogato il termine per gli incentivi
Login    

Navi “green”, prorogato il termine per gli incentivi

Domande entro il 5 dicembre. Fondi per 500 milioni di euro

E' stato prorogato il termine di scadenza per la presentazione delle domande di ammissione al beneficio previsto dal decreto ministeriale 21 settembre 2022, n. 290 (“navi green”). Il Mise ha infatti annunciato che le domande per accedere al contributo dovranno essere presentate entro le ore 12 del 5 dicembre 2022, termine prorogato “anche in ragione della complessità e numerosità della documentazione da predisporre ed a fronte di numerose richieste pervenute, nell’intento di favorire la massima partecipazione possibile”.
Il decreto stabilisce i criteri, i termini e le modalità per l’assegnazione di complessivi 500 milioni di euro come contributo agli armatori per l’acquisto di nuove navi o l’ammodernamento di quelle esistenti o in costruzione, con l’obiettivo di favorire la transizione ecologica della flotta. In particolare, le risorse previste dal Piano complementare al Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) saranno attribuite a progetti presentati dalle imprese armatoriali che siano in grado di assicurare migliori performance ambientali e un significativo abbattimento delle emissioni inquinanti delle navi, anche nei porti, grazie all’uso di sistemi di propulsione di ultima generazione, batterie elettriche, soluzioni ibride o comunque innovative sotto il profilo idrodinamico, sistemi digitali di controllo o della sostenibilità dei materiali.

 

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente nè indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
18 novembre 2022 - 19:16 CET