Login    

Concluso il potenziamento della Centrale di Messina

Sono terminati, nel rispetto dei programmi, i lavori di potenziamento della centrale di compressione di Messina, iniziati nel settembre 2004. Le attività di costruzione hanno comportato l’ installazione di due turbocompressori (da 30 MW ciascuno), interconnessi con l’impianto preesistente e già in esercizio, che hanno portato la potenza totale installata nella centrale da circa 85 MW a 145 MW.

Il nuovo impianto, realizzato da Snam Rete Gas, consentirà il trasporto sulla Rete Nazionale dei Gasdotti dei quantitativi aggiuntivi di gas che gli shipper importeranno dal Nord Africa (Algeria e Libia) nel prossimo futuro. Gas che può essere compresso fino ad una pressione di 115 bar nelle condotte sottomarine che collegano la Sicilia alla Calabria.

Il potenziamento della centrale di Messina rientra nelle attività di sviluppo delle infrastrutture di importazione dal Nord Africa con la realizzazione di nuove tratte di metanodotto (circa 290 km di tubazioni da 48 pollici in Sicilia, Calabria, Molise ed Abruzzo) in parallelo ai metanodotti esistenti e il potenziamento delle centrali di compressione di Terranuova Bracciolini (AR), Gallese (VT), Melizzano (BN), Montesano (SA), Tarsia (CS), Enna e Messina. Snam Rete Gas, con la realizzazione di tali opere, ha messo a disposizione dal 2002 ad oggi la capacità di trasporto aggiuntiva dal Nord Africa di 25 milioni di metri cubi giorno, equivalenti a circa 8 miliardi di metri cubi anno.

Significative le caratteristiche del nuovo impianto della centrale di Messina che, in un’ottica di attenzione all’ambiente, è di tipo seminterrato con piping prevalentemente interrato. Sono infatti state installate, per la prima volta in Italia, unità di compressione da 30 MW di potenza ciascuna, di derivazione aeronautica.

Una curiosità: durante tutti i lavori sono state eseguite oltre 5.000 saldature: idealmente allineate formano una lunghezza di 45.000 pollici (circa 1 chilometro).

Anche questa centrale dispone di sistemi che permettono l’esercizio anche in assenza di alimentazione da rete elettrica esterna ed è presidiata da personale che sovrintende alle operazioni di manutenzione e controllo durante l’orario lavorativo e garantisce un servizio di reperibilità 24 ore su 24.

La centrale è completamente telecomandata dal Centro di Dispacciamento di S. Donato Milanese, il cervello della rete che, operativo 24 ore su 24, rende disponibili le quantità di gas necessarie in ogni punto della rete, assicurando il servizio di trasporto in condizioni di massima sicurezza ed affidabilità.Tutte le centrali di compressione Snam Rete Gas sono certificate secondo lo standard UNI EN ISO 14001.

Page Alert
ultimo aggiornamento
05 agosto 2016 - 16:35 CEST