Login    

Metanodotto Mortara-Alessandria: attraversato con successo il fiume Po

Sono stati ultimati con successo i lavori per la posa della condotta che attraversa il fiume Po fra la località di Frugarolo (Pavia) e Valenza (Alessandria).

La condotta, lunga 1.335 metri e con un diametro di 30�?, passa sotto l’alveo del fiume Po a una profondità che varia tra 16 e 26 metri. I lavori di posa sono stati realizzati utilizzando la tecnica della Trivellazione Orizzontale Controllata (T.O.C), tecnologia trenchless che permette di posare la tubazione senza scavo a cielo aperto e che ha consentito di eseguire positivamente un’o perazione tecnicamente complessa considerando il diametro e la lunghezza della trivellazione.

Questa tecnologia è stata sviluppata partendo dai metodi utilizzati per la perforazione direzionale dei pozzi petroliferi e si basa su un procedimento che può essere riassunto in tre fasi principali. La prima comporta l’esecuzione di un foro pilota di piccolo diametro lungo un profilo prestabilito. La seconda consente di allargare il foro pilota fino ad un diametro che permette l’a lloggiamento della tubazione. La terza fase consiste nel varo della tubazione all’interno del foro.

Il tratto di condotta fa parte del metanodotto Mortara-Alessandria che prevede alcuni attraversamenti fluviali (Agogna, Po, Tanaro) e l’a ttraversamento di 17 comuni di Lombardia e Piemonte.

Dopo la posa della condotta saranno eseguiti, come di consueto, gli interventi di carattere naturalistico e di ripristino ambientale, che permettono il riassetto ed il completo recupero ambientale dei luoghi attraversati dal metanodotto.

La messa in esercizio è programmata entro la fine del 2008.

 
Page Alert
ultimo aggiornamento
05 agosto 2016 - 16:36 CEST