Login    

MOSTRA FOTOGRAFICA: SNAM RETE GAS PER IL PAESAGGIO ITALIANO

mostrap2_bigDa quasi settant'anni Snam Rete Gas progetta, costruisce e gestisce la rete dei metanodotti che trasportano il gas naturale in Italia. Con i suoi 31.500 chilometri di lunghezza, una volta e mezza la distanza che separa il Polo Nord dal Polo Sud, la rete dei metanodotti si snoda silenziosa e sicura nell'intera penisola: valica montagne e colline, percorre langhe e pianure, s'interra sotto il letto dei fiumi, s'inabissa in tratti di mare e riaffiora per attraversare nuovamente il ricco paesaggio italiano.

Snam Rete Gas ha voluto rendere omaggio allo straordinario territorio che ospita la sua rete e lo ha fatto con un progetto affidato a tre grandi maestri della fotografia che ci hanno raccontato con le loro immagini tre luoghi profondamente legati alla storia e all'attività che la Società svolge.
Franco Fontana ha rivolto il suo obiettivo alla Sicilia dove approdano i metanodotti che trasportano il gas proveniente dall'Algeria e dalla Libia, dopo avere attraversato le profondità del Mediterraneo. Gli Appunti Siciliani di Franco Fontana ritraggono luoghi e paesaggi di una delle grandi frontiere dell'approvvigionamento energetico del nostro Paese.
Ferdinando Scianna ha ritratto un altro luogo simbolo della storia di Snam Rete Gas: quella Val Padana, o Dolce Piano secondo la definizione di Dante, che è lo snodo centrale dell'approvvigionamento energetico del nostro Paese, il punto in cui convergono le importazioni che giungono con le grandi condotte internazionali. È qui che tutto ha avuto inizio, quando con la scoperta del grande giacimento di gas a Caviaga nel 1944 fu avviata la metanizzazione dell'Italia.
Giorgia Fiorio ci ha raccontato un'altra frontiera, un altro confine, quello segnato dalle alte vette alpine che sono anche i luoghi d'accesso del gas che giunge in Italia dai lontani giacimenti della Russia e del Nord Europa. La rete di Snam Rete Gas attraversa questi territori densi di storia e di memoria, a volte anche tragica, come l'altopiano carsico scenario della Grande Guerra, e dove oggi i tubi che l'attraversano sono invece la testimonianza di collaborazione e sviluppo.
Una grande azienda e tre grandi fotografi. Una collaborazione felice per scoprire con sguardo diverso i luoghi dell'approvvigionamento energetico del nostro Paese. Ma anche un'occasione per rendere omaggio al nostro splendido territorio verso il quale da sempre Snam Rete Gas opera con responsabilità, attenzione all'ambiente e costante ricerca del dialogo con le comunità. È a loro che vogliamo testimoniare il nostro impegno. Anche attraverso il linguaggio universale dell'arte.
 

FirmaM_M








Approfondimenti

Page Alert
ultimo aggiornamento
05 agosto 2016 - 16:36 CEST