Login    

Niente più “Business as Usual”: secondo i leader delle grandi aziende serve il Green Deal per far ripartire l'Europa

  • Le grandi aziende europee vedono il Green Deal come il principale strumento per favorire la ripresa economica europea post COVID-19 in modo equo, sostenibile e resiliente
  • Il CEO Action Group per il Green Deal europeo lanciato dal World Economic Forum comprende oltre 30 CEO e alti rappresentanti dei consigli di amministrazione impegnati a sostenere il Green Deal della Commissione europea con azioni concrete
  • Maggiori informazioni disponibili qui
 

Ginevra, Svizzera, 16 settembre 2020 – I CEO e alti rappresentanti di 30 società europee hanno espresso oggi, in una dichiarazione congiunta, il loro sostegno al Green Deal come strategia di crescita per l'Europa. La ripresa post COVID-19 è l'occasione per reimpostare l'economia europea secondo un nuovo modello di crescita che punta a emissioni net-zero, basato sulla circolarità, sulle energie rinnovabili e sull’industria a basse emissioni di carbonio.

Il CEO Action Group ritiene che la via d'uscita dalla crisi attuale non può essere più la stessa. I CEO si impegnano a ridurre l'impronta carbonica delle proprie aziende e a impiegare nuovi modelli di produzione e di lavoro per fornire il proprio contributo alla decarbonizzazione dell'economia europea e raggiungere la neutralità climatica entro il 2050.

"La pandemia COVID-19 richiede interventi economici massicci e coordinati sia per mitigare le ripercussioni economiche della pandemia sia, soprattutto, per accelerare la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio. Dobbiamo intraprendere azioni sempre più rapide con maggiore enfasi sulla sostenibilità e sulla circolarità. Il Green Deal europeo rappresenta un'opportunità per fare proprio questo. Richiede una forte collaborazione tra business, politica e società. Insieme possiamo rendere l'Europa la regione più verde, più innovativa e inclusiva al mondo in grado di fornire, grazie al Green Deal, lavoro e prosperità economica allo stesso tempo. Il piano d'azione annunciato oggi dal CEO Action Group del World Economic Forum per il Green Deal europeo è un passo importante con azioni concrete a sostegno di questa agenda," hanno dichiarato i copresidenti del CEO Action Group, Thomas Buberl, CEO di Axa, e Feike Sybesma, Presidente Onorario di Royal DSM.

L'Ue sta mettendo in atto il piano di incentivi più ampio e più verde mai realizzato. Per le imprese è il momento giusto per dimostrare come possono contribuire al raggiungimento degli obiettivi climatici dell'UE. Come passo successivo, questo gruppo sta lavorando a progetti pilota volti a dimostrare come accelerar l’azione in settori come il trasporto e la mobilità sostenibile, l'alimentazione e l'agricoltura e i mercati delle energie rinnovabili” ha aggiunto Børge Brende, Presidente del World Economic Forum.

Oggi la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, nel suo discorso sullo Stato dell'Unione europea, dovrebbe riaffermare come il Green Deal sia elemento centrale della strategia di crescita europea e degli sforzi di ripresa della regione. Frans Timmermans, Vicepresidente esecutivo della Commissione europea responsabile per il Green Deal europeo, ha accolto con favore la dichiarazione dei CEO: "Il Green Deal rappresenta il più grande sforzo in una generazione per la trasformazione della nostra economia. È fondamentale coinvolgere le imprese europee, avremo bisogno di ognuna di loro per contribuire alla neutralità climatica e a realizzare il Green Deal. L’impegno del CEO Action Group per attuare l'agenda europea per il clima trova il mio pieno supporto".

I CEO e alti rappresentanti che aderiscono al CEO Action Group per il Green Deal sono:

  • Michael Altendorf, Co-Founder and Chief Executive Officer, Adtelligence GmbH, Germany
  • Marco Alverà, Chief Executive Officer, Snam S.p.A., Italy
  • Claudia Azevedo, Chief Executive Officer, SONAE SGPS SA, Portugal
  • Kai Beckmann, Chief Executive Officer, Performance Materials, Member of the Executive Board,
  • Merck KGaA, Germany
  • Dick Benschop, President and Chief Executive Officer, Royal Schiphol Group, Netherlands
  • Jesper Brodin, Chief Executive Officer, Ingka Group (IKEA), Netherlands
  • Thomas Buberl, Chief Executive Officer, AXA SA, France*
  • Levent Cakiroglu, Chief Executive Officer, Koç Holding AS, Turkey
  • Bertrand Camus, Chief Executive Officer, SUEZ, France
  • Liam Condon, President, Bayer Crop Science, Bayer AG, Germany
  • Claudio Descalzi, Chief Executive Officer, Eni SpA, Italy
  • Hanneke Faber, President, Foods and Refreshment Division, Unilever, Netherlands
  • Camilla Hagen Sørli, Member of the Board, Canica AS, Norway
  • André Hoffmann, Vice-Chairman, F. Hoffmann-La Roche Ltd, Switzerland
  • John Holland-Kaye, Chief Executive Officer, Heathrow Airport Holdings Limited, United Kingdom
  • Svein Tore Holsether, President and Chief Executive Officer, Yara International ASA, Norway
  • Paul Hudson, Chief Executive Officer, Sanofi, France
  • Nuno Matos, Chief Executive Europe, HSBC Holdings Plc, United Kingdom
  • Gerald Podobnik, CFO Corporate Bank, Deutsche Bank AG, Germany
  • Jonas Prising, Chairman and Chief Executive Officer, ManpowerGroup, USA
  • François Riahi, Chief Executive Officer, Natixis, France
  • Yves Robert-Charrue, Member of the Executive Board and Head of Switzerland, Europe, Middle
  • East & Africa, Bank Julius Baer & Co. Ltd, Switzerland
  • Michael Schernthaner, Chief Executive Officer, Schur Flexibles Group, Austria
  • Veronica Scotti, Chairperson, Public Sector Solutions, Swiss Re Management Ltd, Switzerland
  • Marco Settembri, Executive Vice-President and Chief Executive Officer, Europe, Middle East and
  • North Africa, Nestlé, Switzerland
  • Feike Sybesma, Honorary Chairman, Royal DSM NV, Netherlands*
  • Jean-Pascal Tricoire, Chairman and Chief Executive Officer, Schneider Electric, France
  • Loic Tassel, President, Europe, Procter & Gamble, Switzerland
  • Bernhardt von Spreckelsen, Fashion Photographer & Developing Hyper Luxury, Brand Owner,
  • Bernhardt von Spreckelsen, United Kingdom
 

Il CEO Action Group per il Green Deal europeo, lanciato nell'autunno 2019 in collaborazione con il World Economic Forum e la Commissione Europea, si rivolge alle imprese per intensificare l’i mpegno per il raggiungimento del Green Deal e degli obiettivi UE di riduzione dei gas a effetto serra entro il 2030, per favorire una ripresa economica pulita e inclusiva.

*Copresidenti del CEO Action Group per il Green Deal europeo

Page Alert
ultimo aggiornamento
16 settembre 2020 - 11:57 CEST