Lavoro di cura e genitorialità
Login    

Lavoro di cura e genitorialità

"

L'obiettivo dell'iniziativa, che vede insieme importanti aziende attive nel nostro Paese, è promuovere l'equilibrio di genere nel mondo del lavoro e nella cura della famiglia attraverso la condivisione di buone pratiche e l'adozione di nuovi impegni comuni.

"

Marco Alverà
amministratore delegato

Il tavolo di lavoro "Lavoro di cura e genitorialità" di Valore D, promosso da Snam e Generazione Donna - un gruppo di 25 aziende e fondazioni - nasce con l'obiettivo di aumentare l'attenzione e rafforzare le iniziative aziendali su due temi fondamentali e critici, al fine di raggiungere un equilibrio di genere sempre maggiore nel nostro Paese.

Il lavoro di cura e la genitorialità, giocano un ruolo di grande importanza nella creazione di un equilibrio di genere sia in ambito familiare che lavorativo, infatti nell'UE, il 29% delle donne afferma che il motivo principale per cui lavora a tempo parziale è dovuto alle responsabilità di assistenza, rispetto a solo il 6 % degli uomini[1] mentre in Italia, la percentuale di donne con almeno un figlio che non ha mai lavorato per prendersene cura è pari all'11,1%, rispetto ad una media europea del 3,7%[2].

Complessivamente, in Italia, le donne si fanno carico del 74% dei carichi di cura all'interno della famiglia[3].

Queste 25 realtà*, che riuniscono più di 165 mila dipendenti in Italia, si sono unite nella convinzione di poter essere protagoniste nella promozione di un cambiamento culturale e di una maggiore uguaglianza di genere.

In quest'ottica, il gruppo di lavoro ha redatto paper divulgativo che analizza i due temi. Oltre a individuare le best practice a livello legislativo, ciascuna delle 25 realtà ha contribuito condividendo le proprie iniziative sui due temi - creando così un insieme di oltre 200 best practice - e impegnandosi a lavorare su 6 azioni specifiche, nell'ottica di un continuo e concreto miglioramento. Le azioni includono l'adozione di misure legate all'incoraggiamento ad usufruire interamente del congedo di paternità e l'estensione dello stesso, come anche misure di sostegno per i dipendenti nella gestione condivisa del lavoro di cura degli anziani.

 
* Accenture, Baker Hughes, Barilla G. & R. F.lli, BCG, Botta Packaging, Chiesi Farmaceutici, Danone, Deloitte Italy, EY, Findomestic Banca, Fondazione Compagnia di San Paolo, Generali Italia, Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, Gruppo Enel, Hewlett Packard Enterprise, INWIT, L’Oreal Italia, Marsh, Pirelli, Politecnico di Milano, Snam, TIM, Vodafone Italia, WIND TRE, Zurich

Approfondimenti

Registrati e ricevi il link per seguire l'evento su:
Eventbrite.it
 

Scarica il paper divulgativo e le azioni su cui Snam e le altre 24 realtà si impegnano a lavorare:

Social media

L'evento, oltre che in streaming video, è raccontato sui canali social di Snam.

Segui l'hashtag #wecarework.

[1]Eurostat, «Why do people work part-time?», 2019
[2]Conciliazione lavoro e famiglia, Istat, 2019
[3]International Labour Organization

Page Alert
ultimo aggiornamento
29 luglio 2022 - 11:26 CEST