Login    

Il progetto Be Parents: bravo genitore, miglior professionista

Be Parents: bravo genitore, miglior professionista

Chi ha figli sa bene che nessuna affermazione è più vera di “fare il genitore è il mestiere più difficile del mondo”

Le competenze richieste a un genitore sono tantissime, e chiunque si è trovato di fronte al pianto ininterrotto di un neonato si è chiesto “cosa devo fare, adesso?”. I bambini mettono a nudo i nostri limiti emotivi e culturali, perché non si è mai abbastanza forti e preparati per fare la mamma o il papà, un cambiamento che stravolge schemi, piani e priorità.

Oggi in Italia fare un figlio significa ancora, per una donna su quattro, rinunciare al proprio lavoro, un sacrificio inaccettabile per un Paese civile, a maggior ragione se quel Paese ha un grave problema di bassa natalità. In questo contesto il programma Be Parents, lanciato grazie alla collaborazione tra Snam Institute e Welfare, rappresenta una risposta efficace a due esigenze: da un lato conciliare vita professionale e vita privata supportando le neo-mamme e i neo-papà a superare il periodo più difficile di gestione del bambino, quello che va da 0 a 3 anni, dall’altro valorizzare questa esperienza formativa vissuta tra le mura di casa per trasferire nel lavoro le numerose competenze che si possono apprendere facendo il genitore.

Be Parents

Realizzato sulla piattaforma MAAM, Be Parents è un percorso di formazione online, ricco di contenuti multimediali che accompagna il genitore prima, durante e dopo la nascita del figlio. Strutturato in circa 8 ore di training, organizzati in sezioni della durata di circa 20 minuti ciascuna, dà anche accesso a un network di colleghe e colleghi per condividere esperienze e competenze acquisite, perché crescere insieme come genitori significa anche crescere insieme come azienda.

Così, mentre ci insegna l’arte di educare un bambino, questo originale percorso online può aiutarci a utilizzare la responsabilità, la resilienza, l’empatia e la creatività apprese in ambito domestico, qualità che possono fare la differenza nel lavoro quotidiano: “Be Parents trasforma l’esperienza della genitorialità in un volano per lo sviluppo professionale – spiega Paola Boromei, Executive Vice President HR & Organization – perché insegna come trasferire le competenze soft, dalla famiglia al lavoro. Esperienze pregresse ci dicono che al termine di questo percorso le persone sono più sicure di sé e più propense a mettersi alla prova in ambito professionale. Un’esperienza utile ai genitori, di valore per l’azienda”.

Page Alert
ultimo aggiornamento
30 settembre 2019 - 20:53 CEST