Login    

Diritti Umani

Snam Global Compact

Snam è consapevole di essere un attore rilevante nel settore industriale e nel mercato in cui opera e di assumere un ruolo di responsabilità nel rispetto dei diritti umani e nella salvaguardia del benessere delle persone che lavorano nella società (dipendenti), che collaborano con essa (fornitori e business partner) nonché delle comunità in cui è presente.

Snam promuove una politica volta alla concreta attuazione della Dichiarazione Universale della Dichiarazione dei Diritti Umani della Nazioni Unite, delle Convenzioni Fondamentali dell’ILO, delle Linee Guida dell’OCSE per le Imprese Multinazionali e dei principi sanciti dal Global Compact della Nazioni Unite a cui ha aderito dal 2009.

Nello sviluppo sia delle proprie attività di impresa internazionale sia di quelle in partecipazione con i partner, Snam si ispira alla tutela e alla promozione dei diritti umani, inalienabili e imprescindibili prerogative degli esseri umani e fondamento per la costruzione di società fondate sui principi di uguaglianza, solidarietà, ripudio della guerra e per la tutela dei diritti civili e politici, dei diritti sociali, economici e culturali e dei diritti cosiddetti di terza generazione (diritto all’autodeterminazione, alla pace, allo sviluppo e alla salvaguardia dell’ambiente).


Snam tutela la libertà individuale, in ogni sua forma, e ripudia ogni sorta di discriminazione, di violenza, di lavoro forzato o minorile. Sono tenuti in particolare considerazione il riconoscimento e la salvaguardia della dignità, della libertà e dell’uguaglianza degli esseri umani, la tutela del lavoro e delle libertà sindacali, della salute, della sicurezza, nonché il sistema di valori e principi in materia di trasparenza e sviluppo sostenibile, così come affermati dalle Istituzioni e dalle Convenzioni Internazionali.


A tale riguardo, Snam promuove una politica volta alla concreta attuazione della Dichiarazione Universale della Dichiarazione dei Diritti Umani della Nazioni Unite, delle Convenzioni Fondamentali dell’ILO, delle Linee Guida dell’OCSE per le Imprese Multinazionali e dei principi sanciti dal Global Compact della Nazioni Unite a cui ha aderito dal 2009.
Inoltre, Snam ha adottato un approccio al tema dei diritti umani fondato su principi e criteri direttivi, definiti nella Policy in materia di Diritti Umani in linea con i principi e le linee guida citati sopra. 

IL RISPETTO DEI DIRITTI FONDAMENTALI E LE AZIONI INTRAPRESE PER LA LORO TUTELA

Snam all’interno della propria Politica in materia di diritti umani, data la tipologia e l’ambito geografico delle sue attività, considera il tema della tutela dei diritti umani collegato in particolare ai seguenti aspetti:

Snam tutela il diritto ad un lavoro dignitoso, vietando esplicitamente ogni forma di lavoro forzato, minorile e il traffico di esseri umani, perseguendo una strategia di tolleranza zero. Snam garantisce un lavoro stabile e continuativo, in un ambiente sicuro e protetto. Il 93,4% dei contratti aziendali sono a tempo indeterminato e vengono adottati diversi sistemi di gestione certificati secondo lo standard OHSAS 18001 (salute e sicurezza sul lavoro). Sono state introdotte iniziative al fine di favorire l’adozione di comportamenti sicuri e responsabili da parte di tutti i lavoratori come il Premio Zero Infortuni. Approfondisci la Cultura di sicurezza di Snam

Il personale esposto a specifici fattori di rischio viene sottoposto a sorveglianza sanitaria da parte dei medici competenti. La prevenzione dei rischi per la salute e sicurezza viene estesa non solo ai dipendenti, ma anche ai propri fornitori.
Approfondisci iniziative come il Trofeo Sicurezza Appaltatori nel ruolo dei fornitori e appaltatori

Snam implementa diverse iniziative volte a migliorare la qualità della vita dei dipendenti e dei loro famigliari con l’obiettivo di facilitare la conciliazione dei tempi famiglia-lavoro. Alcune delle azioni messe in campo da Snam sono: la disponibilità di diverse tipologie di flessibilità lavorativa, l’ampliamento del programma di Smart Working, la flessibilità dell’orario lavorativo in ingresso e in uscita introducendo il “venerdì corto”, ovvero la possibilità di terminare la giornata lavorativa a partire dalle ore 13. Approfondisci il sistema di welfare di Snam

In aggiunta, Snam ritiene di fondamentale importanza tutelare e sostenere la genitorialità e per questo motivo è nato un Employee Resource Group (ERG) focalizzato su questo tema, al fine di creare una community di parenti, caregivers o persone curiose sull’argomento con l’obiettivo di fornire supporto e consapevolezza per risolvere le sfide che si presentano nella conciliazione tra vita privata e vita lavorativa, e per trasferire nel lavoro le numerose competenze che si possono apprendere crescendo un bambino e viceversa.
Approfondisci il sostegno di Snam alla maternità nell'importanza della diversità  

Snam previene e ripudia qualsiasi forma di discriminazione nella sfera personale, culturale e professionale dell’individuo, violenza e corruzione, diretta o indiretta, e qualsiasi forma di molestie, intimidazioni e abusi sessuali, psicologici, fisici e verbali.
Al fine di creare un ambiente di lavoro libero da discriminazioni, Snam nel 2019 ha istituito una specifica policy aziendale Diversity & Inclusion, nei primi mesi del 2020 ha avviato l’Inclusion Team, un gruppo volto a rappresentare le diversità e ad introdurre iniziative a supporto della cultura dell’inclusione e nel 2021 ha pubblicato la Politica sull’Harassment Inoltre, per incentivare la diversità e l’inclusione all’interno dell’azienda, Snam ha valorizzato la presenza femminile e favorito l'integrazione delle persone disabili nei processi aziendali (117 persone).

Inoltre, al fine di valorizzare la diversità e l’inclusione, Snam ha creato 3 Employee Resource Group (ERG) di cui uno dedicato all'obiettivo di aumentare la consapevolezza e la conoscenza sui temi LGBTQ+ (Lesbian, Gay, Bisex, Trans, Queer e non solo), alimentando così la cultura utile ad abbattere gli stereotipi limitanti. In questa ERG è possibile proporre iniziative aziendali, confrontarsi su temi e dubbi, creare uno spazio riservato al dialogo, alla crescita e al supporto. In aggiunta, è possibile partecipare a incontri di scambio e confronto con altre aziende e ascoltare le testimonianze di ospiti esterni per dare alle persone della community tutti gli strumenti per confrontarsi anche fuori da essa su questi temi (con figli, amici, parenti e conoscenti).

Infine, a dimostrazione dell’impegno dell’Azienda in questo ambito, due anni fa Snam ha aderito a Valore D, un’associazione di imprese che promuove la diversità, il talento e la leadership femminile. Approfondisci la collaborazione di Snam con Valore D e il tema della diversità e inclusione nella pagina dedicata alla diversità. 

Snam si impegna a garantire pari opportunità a tutti i dipendenti e collaboratori, in tutte le fasi del rapporto di lavoro e della crescita professionale, basata esclusivamente sul merito e sulle competenze.
Nel 2020 la policy Diversity & Inclusion è stata arricchita di due nuove appendici: la prima sulla parità di genere, la seconda sulla fase di selezione del personale.
Con l’obiettivo di sviluppare una community in cui i dipendenti possono mettere a frutto i propri talenti per migliorare, innovare e contribuire al proprio successo professionale, Snam ha creato 3 Employee Resource Group (ERG) di cui uno incentrato su tematiche STEM, per generare opportunità di networking e aiutare le prossime generazioni ad avvicinarsi alle materie STEM con il fine di creare una pipeline equilibrata di nuovi talenti nel settore dell’energia.


In riferimento al divario donne/uomini, Snam è costantemente impegnata per garantire pari opportunità migliorando il pay gap donne-uomini in linea con i trend degli ultimi anni grazie al consolidamento delle azioni mirate a migliorare l’equilibrio di genere in azienda. Approfondisci tutte le iniziative nella pagina dedicata alla diversità

A conferma della crescente impegno in questo ambito, per il secondo anno di fila Snam è tra le 380 aziende (di cui 18 nel settore energia) a livello globale incluse nel Gender-Equality Index (GEI) 2021 di Bloomberg. Approfondisci il sistema di remunerazione nella pagina Lavoratori al centro

Snam garantisce il diritto alla libertà di associazione attraverso la libertà di appartenere ad un sindacato, per promuovere e tutelare i gli interessi sociali ed economici di tutti i dipendenti. Nel contempo, Snam promuove la libertà di opinione e formazione coinvolgendo i dipendenti in diverse attività di confronto al fine di individuare azioni di miglioramento, come il programma Pulse Survey che ha visto l'organizzazione focus group, con la partecipazione di 420 persone e un workshop dedicato all’analisi di materialità. Approfondisci il tema dell'analisi di materialità

In aggiunta, Snam si impegna a tutelare il diritto di contrattazione collettiva prendendo parte alle negoziazioni collettive e svolgendo periodiche consultazioni con i rappresentanti sindacali dei dipendenti inerenti alle condizioni di lavoro, alla remunerazione, alla risoluzione delle controversie. Approfondisci il tema nelle Attività sindacali. Approfondisci il tema nelle Attività sindacali

Snam è convinta che la realizzazione delle infrastrutture energetiche richieda un ascolto attento del territorio e un confronto diretto con le comunità locali. A questo proposito l’approccio di Snam è quello di comprendere le esigenze del contesto socio-economico e ambientale nel quale l’opera si va ad inserire. Le attività di ascolto e confronto con il territorio portano all’individuazione di progetti valoriali condivisi da realizzare nel territorio di riferimento. Ad esempio, per i progetti che Snam ha realizzato a Minerbio e ha intenzione di realizzare in Abruzzo e Puglia è stata ideata una apposita area informativa. Approfondisci i minisiti Progetto PugliaSnam per MinerbioSnam per l'Abruzzo

Le valutazioni degli effetti sull’ambiente riguardano tutte le fasi del ciclo di vita dell’opera, localizzazione, progettazione, realizzazione, esercizio e dismissione. Tali valutazioni vengono effettuate nell’ambito della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA), al termine della quale le amministrazioni preposte, sia a livello centrale che locale, rilasciano le autorizzazioni previste dalla normativa vigente. Approfondisci le Valutazioni di Impatto Ambientale nella pagina dedicata alla Biodiversità

Snam valuta, in relazione alla realizzazione delle opere più rilevanti (impianti di compressione o grandi metanodotti), le ricadute economico-sociali dirette e indirette sul territorio e sulle comunità locali con strumenti e metodologie di “Social Impact Assessment”.
Snam ha creato la Fondazione Snam nasce per mettere a disposizione al territorio e alle comunità le competenze e le capacità realizzative che nel corso della storia della Società hanno contribuito all’innovazione, al progresso e alla crescita sociale del Paese attraverso la realizzazione e gestione di infrastrutture complesse. Approfondisci il tema della Fondazione Snam

Snam si impegna a proteggere le informazioni relative ai propri dipendenti e, più in generale ai propri stakeholders, generate o acquisite all’interno e nelle relazioni d’affari, e a evitare ogni uso improprio di queste informazioni. Snam intende garantire che il trattamento dei dati personali avvenga nel più completo rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità degli interessati, così come previsto dalle disposizioni normative vigenti.
Approfondisci il tema della tutela della privacy

 

L'impegno di Snam per la tutela dei diritti umani

Nel rispetto dei principi del Codice Etico, delle previsioni del Modello di organizzazione, gestione e controllo adottato da Snam e delle regole contenute nelle policy aziendali, Snam adotta un approccio dinamico nella valutazione dei rischi tramite attività di assessment e monitoraggio periodico di indicatori rilevanti, anche supportato da un sistema di risk assurance e compliance integrata, in ottica di miglioramento continuo e di revisione della mappatura dei rischi aziendali.

Con l’obiettivo di promuovere comportamenti virtuosi lungo tutta la catena del valore, nonché di garantire al meglio il proprio presidio in tale ambito, Snam ha sviluppato processi strutturati sia in termini di risk management, che di compliance.
In particolare, per quanto attiene al processo di enterprise risk management sono state introdotte delle metriche di valutazione, degli eventi, che consentono di mappare l’impatto relativamente al tema dei diritti umani e dei lavoratori. Tali valutazioni sono effettuate trasversalmente su tutti i rischi e le opportunità, individuate nell’ambito del processo di risk management, e integrano le altre valutazioni di impatto sul business. Approfondisci il processo ERM


Relativamente agli aspetti di compliance, Snam ha introdotto un processo di “monitoraggio” della compliance dei propri fornitori, volto ad estendere le attività di Due Diligence condotte sulle proprie terze parti anche ad aspetti maggiormente legati al tema della salute e sicurezza dei lavoratori e della stabilità finanziaria, oltre a quelli reputazionali e tecnici. Approfondisci sul portale fornitori

Inoltre, Snam dispone di un sistema di qualifica della catena di fornitura che ha l’obiettivo di verificare non solo le capacità attuali del fornitore, ma anche le sue potenzialità future, secondo criteri di oggettività, trasparenza e tracciabilità. Per le categorie merceologiche più critiche, sono richiesti ulteriori requisiti come il possesso di alcuni sistemi di gestione certificati secondo standard internazionali (ad es. ISO 9001, OHSAS 18001/ISO 45001, ISO 14001).
Una volta concluso positivamente il processo di qualifica, a seguito di un processo di gara, si procede alla stipula del contratto. In questa fase il tema dei diritti è tenuto in forte considerazione attraverso una serie di clausole contrattuali che dettagliano i requisiti e gli obblighi a cui il fornitore deve adempiere in merito sia a condizioni normative, retributive e contrattuali verso il proprio personale dipendente, sia a prevenzione in ambito salute e sicurezza.
Grazie a questo processo, le valutazioni sulla instaurazione e/o prosecuzione di un rapporto commerciale con un business partner di Snam non potranno mai prescindere dal superamento di questa preliminare fase di due diligence, ovvero dall’assenza di indici di criticità relativamente alle condizioni di lavoro, alla tutela della sicurezza e salute dei lavoratori, al corretto e completo versamento degli emolumenti retributivi, assicurativi e previdenziali e, da ultimo, anche alla solidità finanziaria.


Snam conduce due diligence reputazionali su tutte le proprie terze parti, nelle diverse fasi del rapporto, e gli aspetti connessi alla tutela dei diritti umani che possono scaturire da tali analisi sono tenuti sempre in debita considerazione anche in fase di valutazione di nuove relazioni commerciali, quali joint ventures, acquisizioni o fusioni.
Il processo esteso di due diligence ha l’obiettivo di assicurare il rispetto dei diritti umani di maggiore rilevanza considerata l’attività e il contesto geografico in cui opera il Gruppo, come quelli legati alle condizioni di lavoro (discriminazione, lavoro forzato e minorile, restrizioni alla libertà di associazione e contrattazione collettiva, equa remunerazione e salute e sicurezza), nonché quelli legati alla libertà dell’individuo come il diritto alla riservatezza e al trattamento dei dati personali di tutti coloro che operano per il conseguimento degli obiettivi di Snam.
Nell’effettuare il processo di due diligence Snam considera l’interazione con tutti i suoi principali stakeholder ponendo particolare attenzione ai gruppi sociali più vulnerabili, così come stabilito nel Codice Etico del Gruppo: 

  •  I dipendenti
  •  La componente femminile all’interno di Snam
  •  I bambini
  •  I subappaltatori
  •  Le persone con disabilità
  •  Le comunità locali

Nell’ambito della catena di fornitura Snam si impegna, inoltre, a promuovere la cultura e le buone pratiche rispetto alla sicurezza sul lavoro e tutela della salute, salvaguardia ambientale, nonché gli standard internazionali in materia di diritto del lavoro, assicurandosi che tutti i suoi fornitori conoscano il Modello 231 e i principi del Codice Etico e divulgando i dieci principi enunciati dal Global Compact con la volontà di diffondere i valori in esso contenuti.

Per tutelare l'integrità della sostenibilità della supply chain e per coinvolgere e impegnare maggiormente i fornitori/subappaltatori al rispetto dei principi e dei valori ritenuti irrinunciabili e dei più stringenti requisiti reputazionali, Snam ha predisposto un “Patto Etico e di Integrità”. Scopri di più sul patto etico e di integrità con i fornitori

Inoltre, ad ulteriore tutela dell’integrità della propria filiera di fornitura, Snam assegna la totalità del procurato tramite contratti che contengono esplicite clausole legate alla sostenibilità (fattori ESG). I requisiti per i fornitori sono contenuti nel Codice Etico. Per maggiori informazioni Consulta il Codice Etico relativo ai Fornitori di Snam e il Portale Fornitori del Gruppo.

Snam si impegna, a valle del processo di due diligence, a mettere in atto tutte le azioni correttive necessarie a mitigare i potenziali impatti dei rischi sui diritti umani e ad implementare un sistema di monitoraggio continuo interno ed esterno, al fine di verificare il rispetto dei diritti fondamentali e prevenire eventuali irregolarità.

Al fine di gestire le eventuali irregolarità o violazioni dei principi contenuti nel proprio Codice Etico e nella Politica in Materia di Diritti Umani, è presente un sistema di segnalazione che, come indicato nella Linea Guida “Segnalazioni anche anonime ricevute da Snam e dalle Società Controllate”, che è fruibile da tutti i dipendenti e collaboratori, nonché dai terzi (in quanto disponibile sul sito e con diversi canali) e definisce un processo dettagliato per la gestione, l’analisi e l’istruttoria delle irregolarità comunicate, nonché per l’adozione di eventuali misure e azioni di mitigazione.
Inoltre, a tutela di qualsiasi violazione in materia di ditti umani è previsto un sistema disciplinare  idoneo a sanzionare il mancato rispetto dei principi e delle regole aziendali rivolto a tutti i soggetti all’interno di Snam. L’Organismo di Vigilanza di Snam segnala alle funzioni competenti la notizia di violazione e monitora, di concerto con la funzione Risorse Umane, l’applicazione delle sanzioni disciplinari.
Le misure correttive eventualmente adottate sono proporzionate commisurando l’entità dell’irregolarità e dell’atto contestato.
Inoltre, Snam segue costantemente le performance dei propri fornitori nelle fasi di esecuzione dei contratti affidati, in un’ottica di monitoraggio costante, attraverso l’uso di diversi strumenti:

  • Feedback: questionari compilati periodicamente dal gestore del contratto;
  • Audit tecnici: visite a campione in cantiere volte a verificare l’applicazione e il rispetto di prescrizioni legislative e contrattuali;
  • Indice di Rating (IR), una valutazione che prende in considerazione il rispetto di requisiti contrattuali tecnici, di salute-sicurezza-ambiente (HSE), dei tempi di consegna pattuiti e l’instaurazione di un rapporto costante di committee per tutta la durata del contratto (comportamento).

Nel corso del 2020 sono stati raccolti 887 feedback (166 fornitori), analizzati 371 contratti, realizzati 3.815 controlli sulla regolarità contributiva di 1768 fornitori e i giudizi derivanti da IR hanno mostrato un complessivo miglioramento, a testimonianza dell’efficacia della condivisione di know-how e best practice effettuata da Snam lungo l’intera filiera di fornitura.
Nell’eventualità in cui, a seguito delle attività di audit, si verifichino irregolarità o violazioni contrattuali e degli standard concordati, esse possono tradursi in segnalazioni di anomalie o criticità, e talvolta portare alla decisione di Snam di limitare, sospendere o addirittura revocare la qualifica del fornitore non in regola. Nel 2020 sono stati 13 i provvedimenti di questo genere.
La costante attività formativa rivolta ai fornitori è un ulteriore strumento utilizzato dal Gruppo per promuovere il rispetto dei diritti umani lungo la catena di fornitura e per prevenire eventuali violazioni e irregolarità.
Infine, un'altra attività fondamentale per accompagnare i fornitori in un percorso di miglioramento continuo è il “Portale Fornitori”, attraverso il quale Snam attua la sua politica di approvvigionamento, in assoluta trasparenza, tracciabilità e completezza delle informazioni pubblicate e allo stesso tempo condivide e diffonde anche i temi legati alla sostenibilità, compreso il rispetto dei diritti umani.

Approfondisci nella pagina La sostenibilità dei fornitori

alt

Visita la pagina Snam sul sito del Global Compact

Approfondisci
Global compact

Scopri le attività del Global Compact Network Italia

Approfondisci
Documenti utili

Leggi il Codice etico di cui si è dotata Snam

Approfondisci
Page Alert
ultimo aggiornamento
03 giugno 2021 - 09:14 CEST