Login    

Impegno sociale

Fondazione Snam

Nel 2020, oltre al coinvolgimento delle persone Snam con iniziative di payroll giving, donazione di giornate di ferie, match giving e donazione di parte della RAL, è stato avviato il programma di Volontariato di Competenza

Young energy

Il progetto di Snam di alternanza scuola lavoro, chiamato Young Energy, è rivolto agli studenti del terzo, quarto e quinto anno di scuola secondaria superiore.

Strategie e impegni

Snam partecipa al progetto LifeGate PlasticLess® che, con l’ausilio della tecnologia dei cestini galleggianti posizionati nelle acque dei porti, si pone l’obiettivo di ripulire i mari

Collaborare con enti, associazioni no-profit e istituzioni, è parte integrante della nostra strategia di sviluppo sostenibile e Snam, sulla base del principio di inclusività, intende attivare relazioni valoriali e di fiducia riconoscendo a tutti il diritto ad essere ascoltati, e impegnandosi a rendicontare le attività e le scelte fatte.

Snam, nell’attivazione delle relazioni con tutti i propri stakeholder, ritiene che il rispetto della legge, l’eticità, la trasparenza, siano elementi fondamentali al di fuori dei quali sia impossibile avviare qualsiasi tipo di collaborazione.
Aspetto non secondario, alla base di tutte le proprie collaborazioni, Snam si ispira a principi generali che costituiscono la base del suo operare:

  • Assicurare la pluralità delle opinioni e degli orientamenti politici e culturali
  • Garantire la chiarezza degli intenti e quindi la trasparenza nella gestione dei progetti
  • Riconoscere le istanze sociali, culturali, ambientali rappresentative del territorio
  • Assicurare la sostenibilità nel tempo del progetto
  • Assicurare capacità di progettazione e flessibilità nella declinazione dei percorsi

 

Nel 2020 Snam ha contribuito in vario modo:

  • in denaro circa 6.900.000 di euro per sponsorizzazioni, liberalità, donazioni alle comunità locali, contributo alla Fondazione Snam, compensazioni ambientali, matching dell'iniziativa di payroll giving dei dipendenti, spese per i progetti Con la scuola e Young energy e varie iniziative per il personale come rimborsi baby sitter, servizi di supporto allo studio, orientamento scuola-lavoro, borse di studio, prestiti scuola, microcredito, etc., contributi al Global Compact, Sodalitas e CDP;
  • in kind giving circa 14.711.900 di euro per mascherine e ventilatori polmonari distribuiti alla Protezione civile e a diversi ospedali e per iniziative di salute e welfare dei dipendenti come la fornitura di pulsossimetri, assicurazioni covid-19, soggiorni estivi, uno sportello di supporto psicologico e di orientamento sanitario, assieme ad altre iniziative a supporto delle famiglie e del well-being;
  • in volontariato aziendale, 4800 euro per 100 ore donate, limitato quest’anno al volontariato di competenza vista l’impossibilità di organizzare iniziative esterne come negli anni precedenti;
  • in struttura organizzativa a presidio di sostenibilità e rapporti con le comunità circa 791.200 euro per 10 FTE .

Per la tutela dell’ambiente, della salute e della sicurezza, nel corso del 2020, Snam ha effettuato spese per un valore di circa 173 milioni di euro (155 milioni di euro per investimenti e 18 milioni di euro per costi di gestione).

Tra le iniziative proposte nell'ultimo anno, oltre a quelle a contrasto dell'emergenza Covid-19 e i progetti della Fondazione, ci sono, ad esempio, l'iniziativa Plasticless in collaborazione con LifeGate, il progetto editoriale The Thin Line che racconta, attraverso le immagini dei luoghi e le voci delle comunità, il viaggio in cinque regioni italiane nelle quali Snam opera, il progetto "Con la scuola" e la quarta edizione del progetto Young energy.

Politica per la gestione delle attività filantropiche e delle iniziative sociali

Le collaborazioni sono selezionate in base alla “Politica per la gestione delle attività filantropiche e delle iniziative sociali”, coerentemente con la strategia dell’azienda, il legame col territorio, e in linea con gli obiettivi di sostenibilità.

Snam adotta  iniziative per  la comunità  che includono  liberalità e sponsorizzazioni.

In  particolare, nello  scegliere  o  nel  promuovere gli  interventi, sono  privilegiati i seguenti criteri:

  • sostegno   alla  diffusione   della  conoscenza  dell'Azienda   e  dei  suoi  piani  dì crescita strategica;
  • capacità di creare cultura  e valore aggiunto  per la comunità,nel rispetto delle tradizioni, in  una  logica  di  miglioramento continuo  nel  tempo  e  di sostenibilità;
  • capacità    di    creare    valore    economico    in    modalità    tali    da   generare contemporaneamente  valore   per  l'azienda,   per  gli  stakeholders e    per  il territorio in cui essa opera.

Gli interventi sono quindi orientati verso organismi che operano  in favore  della  tutela  dell'ambiente, della  cultura, del sociale e della  salvaguardia del territorio e sono attivi  nelle  aree  geografiche  dove  il Gruppo  Snam è già presente con le proprie  infrastrutture e/o  con investimenti di sviluppo  o potenziamento delle stesse.

LifeGate Plasticless

Il tema legato all’utilizzo e al riciclo della plastica rientra appieno fra gli impegni di Snam per contrastare l’inquinamento, le emissioni climalteranti e promuovere un’economia circolare.

Dal 2019, Snam si è impegnata a ridurre l’uso della plastica definendo un target per l’eliminazione di quella utilizzata negli imballaggi delle forniture entro il 2023 e azzerando anche quella impiegata per l’invio dei materiali ai suoi cantieri, al netto della quota necessaria per motivi di sicurezza. Assieme ai fornitori sono state definite, quindi, nuove specifiche di fornitura che prevedono l’eliminazione degli imballaggi non funzionali e la sostituzione di quelli essenziali in plastica con altri materiali, come il legno.
A rafforzamento di questo programma e conscia delle gravi problematiche ambientali che derivano dallo smaltimento delle plastiche, la Società partecipa al progetto LifeGate PlasticLess® che, con l’ausilio della tecnologia dei Seabin, o cestini galleggianti posizionati nelle acque dei porti, si pone l’obiettivo di ripulire i mari dai rifiuti di  plastica dispersi, promuovendo la diffusione di buone pratiche sostenibili. Posizionati in punti strategici presso porti e circoli nautici, questi piccoli alleati consentono di catturare oltre 500 kg di rifiuti plastici all’anno, tra cui le minuscole e insidiose microplastiche e microfibre che, se ingerite dalla fauna acquatica, provocano danni e si inseriscono in tutta la catena alimentare, finendo dritte sulle nostre tavole.

Il primo passo di sostegno al progetto è stato compiuto da Snam insieme a LifeGate nel porto di Messina con l’installazione di un nuovo dispositivo Seabin la cui inaugurazione è stata l’occasione per un incontro in digitale tra la Società e le autorità locali e per ribadire l’impegno aziendale alla difesa dell’ambiente e alla valorizzazione dei territori.

Young Energy

Young Energy è il progetto che, giunto alla sua quarta edizione, ha l’obiettivo di facilitare l’orientamento degli studenti e avvicinarli al mondo del lavoro attraverso iniziative focalizzate sul business societario.
Dall’inizio del progetto, Snam ha assunto 18 ragazzi provenienti dagli istituti coinvolti e nel 2020, in seguito all'emergenza covid-19, il format di Young Energy è stato riprogettato completamente in digitale, coinvolgendo circa 800 studenti provenienti da 8 istituti tecnici e proseguendo nella stessa modalità anche nel 2021 coinvolgendo 8 nuove scuole tra istituti tecnici e licei.

Snam intende dare il proprio contributo e rafforzare la sua responsabilità sociale d’impresa. Ecco perché è stata avviata la Fondazione Snam: per contribuire alla realizzazione di infrastrutture materiali ed immateriali, facendo leva sul know-how, i network, i mezzi tecnici per sviluppare partnership, progetti e iniziative di utilità sociale.

Il rapporto tra impresa e società è sempre più un tema di attenzione e interesse.

Negli ultimi anni, il perdurare dell’incertezza economica e il contestuale aumento delle emergenze sociali hanno fatto emergere un forte disagio, soprattutto nelle fasce più deboli delle popolazioni.

Le imprese, che da sempre giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo economico e sociale di un Paese, hanno risposto mettendo in campo politiche e strumenti per contribuire a rispondere a queste emergenze.

Infatti, accanto ai filoni principali su cui si concentra il programma di Fondazione Snam (Ambiente, Minori e Giovani e Social Company), nel 2020 la Fondazione si è particolarmente impegnata nel contrastare gli effetti della crisi pandemica sulle categorie sociali più fragile e sul sistema sanitario nazionale.

Dopo il successo della seconda edizione della Giornata del volontariato durante la quale 750 iscritti (tra dipendenti Snam, familiari, universitari, start-up, partner e fornitori) hanno dedicato una giornata di lavoro come volontari presso enti del terzo settore individuati da Fondazione, offrendo  più di 6.000 ore a 70 enti del terzo settore distribuiti su 60 località italiane, Snam ha continuato a mettere a disposizione modalità di volontariato aziendale, rimodulate in seguito all'emergenza Covid-19.

Nel 2020, oltre al coinvolgimento delle persone Snam con iniziative di payroll giving, donazione di giornate di ferie, match giving e donazione di parte della RAL (“diamo forma al futuro”), è stato avviato il programma di Volontariato di Competenza, promosso da Fondazione Snam in collaborazione con Snam Institute, che ha permesso ai dipendenti di consolidare il proprio impegno sociale nell’arco dell’intero anno, mettendo a disposizione di enti, startup a vocazione sociale e scuole le proprie competenze lavorative, attitudini e capacità personali. Con queste iniziative sono state coinvolte 1200 persone di Snam, raggiungendo un totale complessivo di 4.100 ore donate. Le donazioni delle persone di Snam hanno raggiunto una cifra pari a circa 650 mila euro e sono state per la maggior parte raddoppiate dall'Azienda.

 

Snam e Federparchi hanno  l’obiettivo di rafforzare la tutela del territorio e la salvaguardia dell’ambiente e delle biodiversità. La collaborazione si inquadra in un più ampio approccio di Snam alle tematiche di sostenibilità, incentrato sull’ulteriore valorizzazione del legame tra impresa e territorio e dei reciproci benefici che ne possono scaturire.
La collaborazione con Federparchi rappresenta per Snam un’opportunità unica per sviluppare sinergie con chi detiene competenze di eccellenza in ambito scientifico, naturalistico e faunistico.
Federparchi e Snam, inoltre collaborano per l'iniziativa editorale "Sentieri sostenibili" e hanno lavorato insieme per i progetti di sensibilizzazione ambientale con le scuole "Storie che raccontano il futuro" e "La rete della Fiducia e del Rispetto".

Ormai da anni Snam valorizza le positive esperienze con i parchi italiani con l’iniziativa editoriale “Sentieri Sostenibili”, una collana con la quale Snam testimonia il suo impegno sui temi della tutela ambientale e sull’adozione di virtuose best practice che contraddistinguono da sempre il modo di operare della Società nella realizzazione delle infrastrutture. La quinta pubblicazione che si è aggiunta alla collana ha per oggetto il Parco Nazionale Foreste Casentinesi ed è stata presentata al festival letterario e culturale “Fuori conTesto” con la partecipazione del Premio Strega Giovani Fabio Genovesi. Il Parco, recentemente riconosciuto dall’Unesco come “Patrimonio dell’Umanità”, si estende tra Toscana e Romagna ed è attraversato per un breve tratto da due metanodotti paralleli facenti parte della dorsale di trasporto che porta il gas dal nord Africa in Italia. Il racconto del parco e delle sue peculiarità geografiche, naturalistiche, storiche e culturali si intreccia con le pratiche svolte da Snam in un’area di particolare pregio, che consentono a infrastrutture indispensabili per il fabbisogno energetico del Paese di convivere con l’ambiente e gli ecosistemi.

Snam ha aderito a gennaio 2012 a Fondazione Sodalitas, fondazione di Assolombarda alla quale aderiscono 84 importanti imprese e fondazioni. La mission di Sodalitas è quella di costruire un ponte tra mondo d’impresa e settore non profit, contribuendo a far crescere in modo diffuso la capacità progettuale e manageriale del Terzo Settore e sviluppando progetti per promuovere la sostenibilità d’impresa nel mercato italiano.

In quest’ottica Snam, dal 2011, ha partecipato al premio Sodalitas Social Innovation dove collabora alla valutazione dei lavori proposti, prendendo parte alle Commissioni di qualità formate da un selezionato gruppo composto da imprese, fondazioni erogatrici e istituzioni.

Snam inoltre collabora  con Sodalitas portando le sue best practice, a Sodalitas Value Academy, ciclo di incontri riservati alle imprese associate  che ha l’obiettivo di offrire un’opportunità di confronto e networking su temi strategici per la creazione di valore e per l’integrazione della sostenibilità in azienda, a Sodalitas Social Master Class incontri destinati agli attori del terzo settore e a Sodalitas Call for Future, l'iniziativa che presenta case study aziendali che dimostrino la possibilità di un cambiamento positivo.

Fondazione Snam

Approfondisci le iniziative della Fondazione Snam

Approfondisci
Global compact

Fondazione Sodalitas organizzazione promossa nel 1995 per costruire un ponte tra impresa e società

Approfondisci
Documenti utili

Federazione Italiana dei Parchi e delle Riserve Naturali (Federparchi)

Approfondisci
Page Alert
ultimo aggiornamento
10 maggio 2021 - 15:40 CEST