Login    

Small Scale LNG

Small Scale LNG

Soluzione efficiente ed economica per ridurre le emissioni nel settore del trasporto pesante e per quello marino e ferroviario.

Il GNL è una soluzione economica ed efficiente, in grado di ridurre sensibilmente le emissioni del trasporto pesante, di quello marittimo e di quello ferroviario - non elettrificato - rispetto agli altri combustibili fossili. Inoltre il GNL è soggetto a trattamenti che consentono la totale eliminazione di particolato e di SOx e la pressoché totale rimozione di NOx, rendendolo un prodotto con elevatissimi standard di compatibilità ambientale.

I benefici sono legati al potenziamento delle infrastrutture, con un’attenzione particolare per l’adattamento dei terminali di rigassificazione, la costruzione di impianti di microliquefazione e la costruzione di depositi costieri.

Il ricorso al GNL è parte integrante di un più ampio disegno di politica energetico-ambientale dell’Unione Europea che mira alla graduale transizione a una low carbon economy attraverso la riduzione sostanziale delle emissioni inquinanti, il ricorso a carburanti puliti e l’utilizzo di fonti rinnovabili. In particolare, nel gennaio 2013 la Commissione Ue ha messo a punto il Pacchetto Clean Power for Transport che ha predisposto una proposta di Direttiva sullo sviluppo di infrastrutture per la diffusione dei carburanti alternativi come, ad esempio, il GNL. Nel 2016, inoltre, è stata recepita anche in Italia la direttiva DAFI sui carburanti alternativi, al fine di stabilire un quadro strategico nazionale per lo sviluppo del mercato del gas naturale compresso (CNG), del GNL, dei biofuel (quali bio-CNG e bio-GNL) e dell’elettricità nel settore dei trasporti e della relativa infrastruttura, con precisi obiettivi vincolanti. Il (bio)GNL è la soluzione vincente per i trasporti sia pesanti su gomma che marittimi verso una mobilità di medio e lungo periodo a "net zero emissions".

 

  • Sviluppo del GNL con l’adattamento di terminal esistenti e realizzazione di depositi costieri e di impianti di microliquefazione
  • Soluzione efficiente ed economica per ridurre le emissioni nel settore del trasporto pesante, per quello marino e per quello ferroviario
NOX-90% SO2-100% Soot/
part-100%

Previsione domanda SSLNG Italia al 2030*:

  • Max 7 Mtoe (8,5 miliardi di mc) per trasporto terrestre, usi industriali, usi domestici e bunkeraggi
    *Fonte documento di consultazione DAFI (MiSE giugno 2015)

POSSIBILI SOSTITUZIONI DI CARBURANTI TRADIZIONALI

TRAZIONE (sinergie con la rete carburanti)
TERRA
icona Diesel nel trasporto pesante GNL
MARE
icona Olio combustibile e diesel marino per le navi GNL
TRENI
icona Diesel su linee non elettrificate GNL
COMBUSTIONE E RISCALDAMENTO (aree non connesse alla rete)
INDUSTRIA
icona GPL O.C. e gasolio per produzione di elettricità e consumi GNL
RESIDENZIALE
icona GPL O.C. e gasolio perutenza remote GNL
 

SSLNG

Snam vede nei nuovi usi del GNL un potenziale in grado di salvaguardare l’ambiente. A questo scopo è stato sviluppato un progetto per introdurre servizi di tipo Small scale LNG per il ricaricamento di autobotti nel terminale di Panigaglia, in provincia di La Spezia, in aggiunta alle tradizionali attività di rigassificazione. Oltre a questa iniziativa Snam sta sviluppando un progetto per la realizzazione di microliquefattori sul territorio nazionale. Inoltre, la società OLT, di cui Snam ha acquisito nel 2020 una quota di controllo congiunto del 49%, ha in programma l’adeguamento del terminale FSRU di Livorno per il caricamento di bettoline.

La catena logistica dello small scale lng

infoGrafica Small case mobile
Page Alert
ultimo aggiornamento
16 luglio 2020 - 11:46 CEST